15 Agosto 2022 ore 01:08

Siccità Estrema: in futuro episodi simili saranno Sempre più Frequenti. Vi mostriamo lo Studio

La grande siccità del 2022 potrebbe esser solo un incipit di quello che avverrà

Mario GiuliacciMario Giuliacci

Siccità Estrema: in futuro episodi simili saranno Sempre più Frequenti. Vi mostriamo lo Studio

MeteoGiuliacci

 

Le proiezioni climatiche dicono che in Europa in futuro farà più caldo, e secondo una recente ricerca ciò causerà siccità più gravi, capaci di coinvolgere un numero via via crescente di cittadini europei. Insomma, il grave periodo siccitoso che stiamo vivendo quest’anno potrebbe diventare un’emergenza con cui dover farei conti di frequente. Insomma, l'estate 2022 potrebbe risultare solo un assaggio di ciò che ci aspetterà: anche le altre stagioni subiranno un calo della preziosissima risorsa idrica.

 

Siccità più estese, acqua sempre minore

I preoccupanti dati riguardanti il clima europeo dei prossimi decenni sono contenuti in uno studio (“Anthropogenic warming exacerbates European soil moisture droughts”) condotto da alcuni ricercatori del UFZ-Helmoltz Centre for Environmental Research di Lipsia e pubblicato di recente sulla rivista scientifica Nature Climate Change. Per cercare di capire come il Global Warming influenzerà il regime delle precipitazioni in Europa, gli studiosi hanno utilizzato diversi modelli meteo climatici, capaci di simulare il comportamento dell’atmosfera e gli effetti sul territorio, in particolare per quel che riguarda il ciclo idrologico. Hanno scoperto che, con temperature medie planetarie di 3 gradi al di sopra del periodo pre-industriale, riscaldamento possibile con il trend climatico attuale, in Europa la superficie interessata dai periodi di siccità più gravi aumenterebbe di circa il 40% causando anche un incremento di circa il 42% della fetta di popolazione interessata dalla scarsità di acqua. Insomma, un cambiamento drastico, che potrebbe rendere normale ciò che ora è straordinario e soprattutto catastrofico..

 

Dall’eccezionalità alla drammatica normalità

Secondo gli studiosi autori della ricerca, l’aumento delle temperature medie planetarie, a causa del surplus di calore presente nel sistema climatico, renderà quindi più intense e insistenti quelle configurazioni meteo, quali ad esempio le vaste e robuste aree anticicloniche, che portano a lunghi e severi periodi di siccità. In particolare, in base alle loro analisi, i ricercatori sostengono che in Europa, gravi fasi siccitose come quella del 2003 o quella che ha colpito in tutto il 2022, compresa l’Italia, nel prossimo futuro potrebbero diventare due volte più probabili. Sarebbe come dire che questi periodi incredibilmente siccitosi non verrebbero più considerati estremi ed eccezionali, perché si ripeterebbero con preoccupante frequenza: non è certo un bel biglietto da visita!


© Meteogiuliacci - Vietata la riproduzione anche parziale se non espressamente concordata

Articoli in primo piano