3 Giugno 2022 ore 06:06

Serie clima USA: il CLIMA dello stato del WYOMING

Dopo aver aperto la nuova rubrica di articoli inerenti l’analisi del clima degli Stati Uniti con la descrizione del clima degli stati della Costa Ovest, dell’Idaho, del Nevada e del Montana, descriviamo oggi il clima del WYOMING

Serie clima USA: il CLIMA dello stato del WYOMING

MeteoGiuliacci

 

Introduzione 

Precisiamo che il clima che andremo a descrivere e a studiare degli Stati Uniti è quello basato sulla classificazione climatica di Köppen, la più usata in tutto il mondo, ma non certamente l’unica; ne esistono ovviamente di più rappresentative e precise per alcune aree, ma, per descrivere l’andamento climatico di macrozone come quelle degli stati federali americani, è la classificazione più valida e rappresentativa. 

Aggiungiamo, infine, che la mappa che utilizzeremo per la descrizione del clima degli USA è decisamente aggiornata: per i 48 stati comunicanti (“contiguous US”) il clima rappresentato è quello del più recente trentennio climatico, ovvero quello dal 1991 al 2020; per l’Alaska, invece, i dati provengono dal trentennio 1981-2010 e per le Hawaii da quello 1971-2000. Procediamo dunque!

Il settimo stato del nostro viaggio climatico: lo stato del WYOMING

Procediamo con il nostro lungo viaggio del clima americano verso l’interno dei 48 stati comunicanti, precisamente con lo stato del Wyoming; esso presenta una porzione del territorio montuosa, con picchi decisamente elevati (4 cime oltre i 4000 metri), mentre la maggior parte dello stato ha caratteri pianeggianti; la capitale è Cheyenne. 

Vi forniamo immediatamente, prima di procedere con la descrizione, la mappa ritagliata del clima di questo stato, suddiviso nelle celebri “contee”, con la rispettiva legenda (quella intera, per non rovinarvi la sorpresa, la posteremo poi nell’ultimo articolo di questa serie):

Nel grande stato del Wyoming dominano alcuni climi ben precisi. Innanzitutto, nelle aree dove le precipitazioni sono più scarse e in generale nella maggior parte dei luoghi di bassa quota il clima più diffuso è il “BSk”, ovvero il clima semi-arido freddo, con Inverni rigidi ma precipitazioni inferiori al limite di aridità. Nelle zone ancora più siccitose questo clima degrada addirittura nel “BWk”, ovvero nel clima desertico freddo, con la differenza che le piogge sono qui ancora più scarse. 

Procedendo e giungendo a luoghi caratterizzati da precipitazioni costanti e abbondanti tutto l’anno andiamo a descrivere i climi “Cfa” e “Cfb”, presenti in poche zone dello stato; essi presentano una temperatura media del mese più freddo superiore ai -3°C e la differenza tra i due è che il primo presenta una temperatura media del mese più caldo superiore ai 22 gradi, mentre il secondo inferiore a tale soglia. Non ci sono stagioni secche, come già accennato, in questi due climi.

Una stagione secca, ovvero l’Estate, torna invece nei due climi successivi, diffusi soprattutto nelle catene montuose Occidentali, ovvero i “Dsb” e “Dsc”, rispettivamente clima mediterraneo-continentale e clima subartico ad Estate secca. Entrambi sono caratterizzati da temperature medie minime del mese più freddo inferiori a -3°C.

Quest’ultima caratteristica è anche tipica dei seguenti climi che in generale la fanno da padrona nel Wyoming: il “Dfa”, il “Dfb” e il “Dfc”, ovvero il clima continentale ad Estate molto calda, il clima continentale ad Estate calda e il clima Subartico. La differenza tra i tre sta nelle temperature medie Estive, infatti il primo presenta una temperatura media del mese più caldo superiore ai 22 gradi, il secondo inferiore a tale soglia e il terzo include solo da 1 a 3 mesi con temperature medie maggiori a 10°.

Altri climi con temperatura media del mese più freddo inferiore a -3°C sono i “Dwa” e “Dwb”; questi, molto rari nello stato del Wyoming, hanno la caratteristica di avere il trimestre Invernale particolarmente siccitoso e la differenza tra i due è la temperatura media del mese più caldo, come nei casi precedenti.

Infine, il clima della tundra ("ET") è presente su buona parte delle cime montuose più elevate di questo stato ed è caratterizzato, in modo specifico, da una temperatura media del mese più caldo inferiore a 10°C.

Sperando che l'articolo vi sia piaciuto, auguriamo buona giornata a tutti voi da Meteo Giuliacci e staff! Per domande e curiosità, non esitate a contattarci sulle nostre pagine Facebook, Instagram, Tik Tok e/o nei commenti!

 

 

Fonte Immagine: Depositphotos

 

© MeteoGiuliacci - riproduzione riservata
Fonte: MeteoGiuliacci.it
Autore: Mario Giuliacci


© Meteogiuliacci - Vietata la riproduzione anche parziale se non espressamente concordata

Articoli in primo piano