27 Giugno 2022 ore 01:06

Caldo rovente per altri dieci giorni. L’apice, poi la fine

Confermata la fine del caldo tra 10 e 12 luglio ma il peggio deve ancora arrivare

Caldo rovente per altri dieci giorni. L’apice, poi la fine

MeteoGiuliacci

 

L’ondata di caldo in atto dal 12 giugno proseguirà nei prossimi giorni con caldo eccezionale soprattutto al Centrosud, Emilia e Romagna. La super rovente calura africana dovrebbe durare ancora per una decina di giorni. Ma poi tutti i modelli concordano sul graduale smantellamento dell’anticiclone africano dall’Italia.

Ecco allora l’evoluzione della temperatura

28-29 giugno Temperature in calo al Centronord

Il 28 giugno massime tra 28/31°C su regioni di Nordovest, 30-33°C su Triveneto, Emilia, Romagna, Toscana, Sardegna; 36-38°C su resto d’Italia (tranne le coste) punte di 40°C su Puglia, Lucania, Calabria, Sicilia (tranne le coste).

29 giugno massime d 30-32°C su gran parte del C/Nord, Sardegna e regioni tirreniche; 37-40 °C su Puglia, Calabria, Sicilia.

30 giugno-2 luglio. Temperature in aumento al C/Nord

Massime 29-31°C su Liguria, Piemonte, Ovest Lombardia, 33-35°C su resto del Nord, Toscana; 36-38°C su Umbria, interno di Marche-Lazio-Campania-Calabria. Punte di 39-40°C su Puglia, Lucania interno Sicilia-Sardegna.

3-6 luglio apice del caldo su tutta l’Italia

Massime sopra 35°C su tutta Italia, tranne Piemonte, Liguria, Abruzzo, Molise. Valori di 36-38°C su resto del Nord Italia, interno Marche-Lazio, Umbria; 39-41°C su interno Toscana e zone interno di tutto il Sud e delle Isole

7-12 luglio l’inizio della fine dell’ondata di caldo

L’anticiclone africano, dopo un mese di ininterrotta permanenza sull’Italia, inizia a ritirarsi dall’Italia. Già l’8 luglio le temperature massime saranno sotto 33°C al Centronord, regini tirreniche, Sardegna; sotto 35°C su resto d’Italia. L’11 luglio massime intorno 28-32°C su tutta l’Italia, ossia i normali valori climatici per questo periodo dell’anno.

 

© MeteoGiuliacci - riproduzione riservata
Fonte: MeteoGiuliacci.it
Autore: Mario Giuliacci


© Meteogiuliacci - Vietata la riproduzione anche parziale se non espressamente concordata

Articoli in primo piano