In pubblicazione il 1 AGO 2016

Correnti di risacca: attenzione, possono essere pericolose

Sono la causa più frequente di annegamento al mare.Video


Fonte Immagine: noaa

 

Ma come è possibile essere trascinati lontano dalla riva, visto che le onde si muovono dal mare verso la riva?

Questa forza potenzialmente mortale è la minaccia numero uno per la sicurezza sulle spiagge e si chiama risacca o corrente di reflusso ("rip current"). La risacca è un veloce e possente canale di acqua che può scorrere dalla spiaggia al mare aperto, al di là delle onde che si infrangono sulla spiaggia. Prima ancora che si avverta il pericolo, vi è il rischio di venire trascinati fuori lontano dalla riva.

Ecco comunque alcuni segni indicatori della presenza di una corrente di reflusso:

1. un canale di ribollimento prossimo alla riva con acqua increspata (figg.1a.b.c.) e che poi si propaga al largo, creandosi un varco di verso contrario rispetto alle onde in arrivo;

2. una zona con una notevole differenza di colore (figg.2.a.b.) che dalla spiaggia punta verso il mare aperto per poi aprirsi a ventaglio al largo in una striscia parallela alla costa;

3. una linea di schiuma, alghe, o detriti in movimento costante verso il mare aperto (fig.3);

4. una pausa nell'ingresso di nuove onde fino alla spiaggia.


Ecco come comportarsi di fronte a tale pericolo:

• Mantenere la calma, non combattere la corrente, nel tentativo di tornare a riva. Sarebbe una impresa vana e mortale;

• Nuotare lateralmente fuori della corrente e parallela alla riva, poi con un angolo verso la riva.

• Se non si può sfuggire allora galleggiare o restare a galla finché la corrente non svanisce.

• Cercate di agitare le braccia e gridare per chiedere aiuto. Notizia tratta da: http://www.noaa.gov/

video: QUI



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo