In pubblicazione il 28 MAR 2016

I "giorni della vecchia": 29, 30, 31 marzo

Fanno parte dei "nodi del freddo". Ecco di che cosa si tratta…


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Secondo la tradizione popolare in primavera vi sono giorni precisi nei quali ricompare quasi ogni anno il freddo. Cosa c’è di vero?

Narra la leggenda che marzo una volta trovava un sadico gusto nel  sorprendere al pascolo  le vecchiette con le sue bufere invernali. Ma c’era una vecchietta che non si decideva ad uscire con le sue pecore, finché, arrivati al giorno 28, si burlò di marzo, dicendogli "domani uscirò a pascolare, tanto ormai siamo in Aprile, e tu non potrai farmi nulla"! Marzo inviperito per lo smacco, chiese tre giorni ad Aprile, tanto che, quando la vecchietta, il giorno dopo, uscì a pascolare, venne travolta da una  tempesta di vento e di neve, e marzo si gustò la vendetta! Per questo i giorno 29, 30 e 31 marzo vengono chiamati i "Giorni della Vecchia", e, nella tradizione popolare, stanno ad indicare giorni molto freddi.

In altre regioni d'Italia vi è la tradizione di bruciare o "segare" un fantoccio a forma di vecchia, un rituale per scacciare i rigori dell'inverno e invocare l'arrivo dei tepori primaverili


I giorni dal  29 al 31 Marzo fanno parte dei cosiddetti  i "nodi del freddo", ovvero precisi giorni primaverili caratterizzati da  bruschi rigurgiti di stampo invernale. Un altro "nodo del freddo" cade in Aprile, il giorno 10, ed è meglio noto come "nodo del cuculo". Un terzo "nodo"  è il 25 Aprile, (il "nodo di San Marco"), mentre in tutta Europa sono noti i nodi dei "Santi di Ghiaccio", i giorni 12, 13 e 14 Maggio.

Tali leggende trovano raramente riscontro nella realtà e se ciò talvolta avviene, è legato solo al caso. Prova ne sia che quest'anno il 30 e il 31 saranno giornate alquanto calde al Centrosud per l'arrivo dell'anticiclone Nord africano. Vedi l'articolo al riguardo qui



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

12 NOV
Nostro definitivo responso al 12 novembre 2018
pressione alla quota di 5500m alla ore 10.00 di lunedì 12 novembre
12 NOV
Solo due giorni su parte del Meridione
12 NOV
La settimana sarà caratterizzata dalla presenza dell’alta pressione che terrà lontane le perturbazioni e garantirà prevalenza di tempo stabile e mite
10 NOV
Le proiezioni dei modelli consentono di intravedere la fine del lungo periodo insolitamente mite, ma prima dovremo sopportare ancora per un po’ le temperature sopra la norma
12 NOV
Evacuate molte star a Malibu tra cui Lady Gaga
10 NOV
Barche affondate nel porto canale, ecco le immagini
10 NOV
Criticità idraulica che porta ad una soglia di attenzione elevata per queste zone con un allerta della protezione civile