Fonte Immagine: 
pininterest.com
La temperatura dell'aria non coincide mai con la sensazione termica che avvertiamo quando la nostra pelle è esposta al sole

Sono in molti a confondere le 2 sensazioni. La temperatura dell'aria deve essere sempre misurata all'ombra.

 Il perché? Ve lo spieghiamo con un esempio: provate a misurare la temperatura che vi è dentro la vostra casa con un termometro: l'aria che avvolge il bulbo del termometro. "comunicherà" al medesimo la sua temperatura. Ora prendete il vostro termometro e appendetelo all'aria sul vostro balcone ma esposto ai raggi solari.

Senz'altro osservate noterete che le due misure, differiscono anche di 10-20 gradi, specie in estate.  Ed ecco che molti di  Voi di dicono: "oggi qui da me faceva caldo".

 Errata conclusione:  infatti il vostro termometro esposto al sole, non ha misurato la temperatura dell'aria bensì, a causa surriscaldamento del bulbo termometrico, ha  misurato… la temperatura del liquido contenuto nel bulbo!

 Insomma se ci esponiamo al sole è ora chiaro che la nostra pelle avvertirà una sensazione di caldo, spesso anche in inverno.  La stessa cosa vale per i termometri  installati in cima agli edifici cittadini o ai sensori termometrici della vostra auto.

Occhio quindi!

Fonte Articolo: 
Col. Mario Giuliacci