In pubblicazione il 26 AGO 2015

L'Eruzione del Vulcano Cotopaxi: le FOTO

Bellissime foto dell'eruzione in Ecuador


Fonte Immagine: ilpost.it

 


Continua a dare spettacolo il vulcano Cotopaxi, alto 5.872 metri, seconda montagna più alta dell’Ecuador dopo il Chimborazo (6.310 metri). Cotopaxi nella lingua quechua significa “Collo della Luna”, perché in alcune stagioni dell’anno la Luna sembra quasi appoggiarsi sul suo cratere, che le fa idealmente da sostegno. Da alcuni giorni il vulcano Cotopaxi in Ecuador ha ripreso la propria attività, con una delle sue eruzioni più consistenti degli ultimi anni. L’alta colonna di fumo è visibile a grande distanza e le sue ceneri hanno raggiunto anche la capitale Quito, che si trova a circa 50 chilometri di distanza dal vulcano. La situazione viene tenuta sotto controllo perché il Cotopaxi è in parte ricoperto da un ghiacciaio e c’è il timore che la lava possa scioglierlo in parte, portando a inondazioni alla base del vulcano. Nel 1877 accadde qualcosa di simile e ci furono diversi morti nei villaggi nei pressi del Cotopaxi, che è considerato tra i vulcani più pericolosi al mondo proprio per la sua vicinanza ad aree abitate e per la sua attività esplosiva. Il governo dell’Ecuador ha stimato che circa 325mila persone potrebbero essere interessate – direttamente o indirettamente – dall’eruzione vulcanica, e ha dichiarato uno stato di emergenza. Gli abitanti locali dicono però di avere ricevuto poche informazioni e che non ci sono piani di evacuazione adeguati per i villaggi più vicini al Cotopaxi.


Fonte Articolo: ilpost

ULTIMI ARTICOLI

15 FEB
Alta pressione protagonista, aria molto mite sulle Alpi
14 FEB
L’evoluzione in quattro distinte fasi fino al 23 febbraio. Periodo poco dinamico
12 FEB
L’alta pressione guadagna ulteriore spazio sul Mediterraneo
15 FEB
Tendenza meteo fino metà mese, tra poco online
12 FEB
Danni pesantissimi nel Nord del Paese
12 FEB
Mareggiate lungo le coste esposte. Una nuova perturbazione proveniente dall’Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani