In pubblicazione il 1 SET 2015

Obama cambia nome alla Montagna più alta degli Stati Uniti!

Il presidente Obama ha annunciato domenica di aver cambiato nome al monte McKinley, che prenderà il nome di Denali. Ecco Perchè


Fonte Immagine: web

 


Il monte McKinley, il più imponente degli Stati Uniti con i suoi 6194 metri e situato in Alaska da alcuni giorni ha cambiato nome. Ora si chiama Denali, lo ha deciso il Presidente Obama. Il nome, in realtà, è quello originale prima dell’arrivo dei colonizzatori bianchi. La decisione fa parte di una serie di provvedimenti presi per venire incontro alle rivendicazioni dei nativi quasi a tempo scaduto, perché il presidente è rimasto abbastanza indietro sul programma per quanto riguarda le promesse fatte alle tribù americane durante la campagna del 2008. L’imposizione del nome di William McKinley, un ex presidente americano, è stata per oltre un secolo presa ad esempio dei soprusi coloniali nei confronti dei nativi, che hanno visto i colonizzatori imporre nomi a loro uso e consumo a luoghi e regioni conosciute per secoli con altre denominazioni. Denali (quello alto o quello grande) era il nome con il quale è stato conosciuto per secoli, anche dai coloni, fino a che i minatori non hanno deciso di dedicarlo a McKinley nel 1896, in onore della sua vittoria della nomination repubblicana per le presidenziali, decisione poi riconosciuta formalmente dal governo nel 1917. Nel 1980 un penoso compromesso, la creazione del Denali National Park and Preserve, ma il monte mantene il nome alieno.


Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

20 OTT
Una perturbazione proveniente dall’Est Europa causerà un brusco cambiamento dle tempo e il ritorno a condizioni meteo più autunnali
19 OTT
Tra domenica e lunedì un nucleo di aria fredda proveniente dai Balcani scivolerà sulla nostra Penisola e favorirà un sensibile abbassamento delle temperature
Prime rinfrescate in vista per fine mese
18 OTT
Prima le perturbazioni Atlantiche, poi un probabile netto raffreddamento dal Circolo Polare Artico
20 OTT
#Baleari, #Spagna orientale, #Corsica, #Tunisia, senza dimenticare gli eventi occorsi in #Grecia ed infine la #Sicilia
20 OTT
Situazione critica in provincia di Catania
19 OTT
Il Mediterraneo continua ad essere interessato dal maltempo