In pubblicazione il 20 DIC 2018

Più neonati con i concepimenti in inverno

Un surplus di neonati intorno al +10% rispetto ai mesi di marzo-aprile


Fonte Immagine: www.studionadar.it

 

I dati statistici sulle nascite in Italia mostrano che il mese delle culle è settembre, con un surplus di neonati intorno al 10% rispetto ai mesi di marzo-aprile.

Tab1. Natalità mensile nel 2016 (fonte:ISTAT)

La spiegazione dell’apparente mistero va in parte ricercata in abitudini di carattere socio-culturale.

E’ ovvio che per le future mamme è più conveniente programmare un bebè per settembre, quando si dovrebbe riprende la normale attività lavorativa post-ferie,  piuttosto che in estate, quando si dedica il proprio tempo libero al riposo, alla villeggiatura e ai viaggi.

E per di più vorrebbero evitare il disagio da massimo…pancione prorio incorripspondenza della calura estiva


Ma il baby-boom autunnale ha, in parte, un’interpretazione anche di natura biologica, altrimenti non si spihierebbe il massimo di natalità in agosto.

Infatti il maggior numero di parti in settembre sta anche ad indicare che il periodo più favorevole ai concepimenti è quello intorno alla fine dicembre e agli inizi di gennaio ovvero proprio quando le giornate sono più corte che mai.

Ma la minore durata delle ore con luce, determina una maggiore produzione di melatonina, sostanza che regola l’attività degli ormoni sessuali. Insomma la minore dose di luce solare toglie il freno agli ormoni sessuali.

Un bel suggerimento per le coppie che sono nell’ansiosa ricerca di un bebè!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 SET
La protezione civile ha emanato un allerta meteo per parte del Veneto, Emilia Romagna e Marche.
satellite ore 09.00
18 SET
Le piogge al mattino, al pomeriggio e nella sera
17 SET
Freddo e nevoso oppure caldo e siccitoso? 
15 SET
Coinvolti nella stessa letale sorte i paesi aggressori e aggrediti
11 SET
Gondwana, l'attuale Sud America, si staccò da Pangea 165 milioni di anni scatenando una eruzione vulcanica apocalittica
10 SET
400 mila persone evacuate, onde alte 11 metri!