In pubblicazione il 2 AGO 2016

"Secchiello Stop", la campagna per educare i bambini a non giocare con gli animali marini

Ogni estate, i bambini, ignari di causare tanti danni, prelevano migliaia di animali


Fonte Immagine: Granchio

 

Se i genitori aspettano con ansia le ferie per andare al mare e prendere il sole o rilassarsi un pò, i nostri figli non vedono l'ora di prendere paletta e secchiello e fare castelli e pescare a riva. L’Associazione Sportiva Dilettantistica e di Promozione Sociale ASD InforMare e Lions Club Diano Marina hanno lanciato per il terzo anno consecutivo la campagna "Secchiello Stop".

Uno dei principali ruoli del genitori è insegnare ai propri figli il rispetto per gli animali ma spesso in estate questa cosa sfugge. Infatti ogni anni milioni di granchi, meduse o pesci vengono maltrattati, mutilati ed uccisi solo per fare giocare i propri figli.

Se ci indignamo del maltrattamento di cani e gatti perchè non dovremmo farlo per questi piccoli animali? E' molto importante educare i bambini alla nonviolenza anche di fronte a piccoli esserini e spiegargli, con gentilezza e pazienza, che tutti gli animali provano dolore se maltrattati, spostati dal proprio habitat, catturati, uccisi o mutilati.


Quando poniamo un granchio in un secchielo e lo lasciamo li per oltre 40 minuti lo condanniamo alla morte visto che l'acqua li raggiunge velocemente i 40°C. Rompere anche solo un piccolo pezzo della conchiglia delle patelle, molluschi che hanno una parte del corpo, detta piede, che utilizzano per aderire perfettamente alla roccia, equivale a farle morire.

In spiaggia, quindi, cercate di far giocare i propri figli con secchiello e paletta per fare, insieme a loro, un bellissimo castello!



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

15 FEB
Alta pressione protagonista, aria molto mite sulle Alpi
14 FEB
L’evoluzione in quattro distinte fasi fino al 23 febbraio. Periodo poco dinamico
12 FEB
L’alta pressione guadagna ulteriore spazio sul Mediterraneo
15 FEB
Tendenza meteo fino metà mese, tra poco online
12 FEB
Danni pesantissimi nel Nord del Paese
12 FEB
Mareggiate lungo le coste esposte. Una nuova perturbazione proveniente dall’Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani